L’Associazione Amici del Future Film Festival, con il contributo della Provincia di Bologna, persegue l’obiettivo di far lavorare i ragazzi con gli strumenti del video, allo scopo di far crescere giovani più consapevoli degli strumenti di comunicazione di oggi. In questo caso, grazie alla collaborazione con l’Assessorato Ambiente della Provincia di Bologna, l’Associazione vuole mettere al centro dell’attenzione dei ragazzi la problematica dei rifiuti e della loro differenziazione.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Tutti i giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni di Bologna e Provincia e le scuole secondarie di secondo grado del territorio di Bologna e della Provincia di Bologna. Il concorso ha tre categorie, che concorrono ai rispettivi premi:
Categoria Junior (15-19 anni)
Categoria School (classi di scuole secondarie di secondo grado del territorio di Bologna e Provincia)
Categoria Senior (20-25 anni).
I concorrenti della Categoria Junior e della Categoria Senior possono partecipare come singoli o gruppi. I concorrenti della Categoria School partecipano come classi.

IL TEMA

I ragazzi sono invitati a pensare, descrivere, creare un video che promuova la raccolta differenziata. Il video potrà essere ironico, educativo, potrà presentare una storia e dei personaggi, potrà essere un videoclip o un  cortometraggio.

LE OPERE

I concorrenti dovranno realizzare un video che tratti i temi proposti dal concorso, della durata minima di 1 minuto e massima di 3 minuti.

I PREMI

Categoria Junior
Premio per il miglior video: 500 euro;
Categoria Senior
Premio per il miglior video: 500 euro;
Categoria School
Premio per il miglior video: 1.000 euro.
Per la Categoria School, il premio sarà assegnato alla classe cui il gruppo appartiene.

Cos'è la raccolta differenziata

La raccolta differenziata, nell'ambito della suddivisione dei rifiuti, indica un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione o differenziazione in base al tipo da parte dei cittadini diversificandola dunque dalla raccolta totalmente indifferenziata, prevalente sino a pochi anni fa.
Il fine ultimo è dunque la separazione dei rifiuti in modo tale da reindirizzare ciascuna tipologia di rifiuto differenziato verso il rispettivo più adatto trattamento di smaltimento o recupero che va dallo stoccaggio in discarica o all'incenerimento/termovalorizzazione per il residuo indifferenziato, al compostaggio per l'organico e al riciclo per il differenziato propriamente detto (carta, vetro, plastica, metallo ecc...).
Per quanto detto dunque la raccolta differenziata è propedeutica alla corretta e più avanzata gestione dei rifiuti costituendone di fatto la prima fase dell'intero processo, ma perde di senso in mancanza degli impianti di trattamento/smaltimento dei rifiuti differenziati.

Sono tre le società che gestiscono il sistema della raccolta differenziata a Bologna e Provincia, di seguito qualche link utile:

Provincia

Geovest

Hera

Cosea